PSA, un parametro utile ma poco preciso

Il livello di PSA nel sangue di un individuo nel momento della diagnosi di un tumore della prostata o il suo tasso di variazione durante lo sviluppo della malattia non consente di prevedere adeguatamente la sua letalità. È quanto riporta la rivista Journal of the National Cancer Institute in base a uno studio che si è svolto presso il Karolinska Institutet di Stoccolma, in Svezia. Sebbene i soggetti con un tumore della prostata localizzato e non trattato abbiano tassi di sopravvivenza molto elevati, molti pazienti vengono trattati ugualmente. Per evitare un trattamento non necessario i ricercatori intendono identificare metodi per determinare quali pazienti abbiano un maggiore rischio di sviluppare un tumore prostatico letale. Il tasso di aumento dell’antigene prostatico specifico – una proteina prodotta dalla prostata – prima del trattamento è stata associata alla prognosi del paziente quale fattore predittivo del comportamento del tumore. Per valutare l’accuratezza della prognosi in base alla misurazione del PSA, Katja Fall e colleghi hanno analizzato il suo tasso di variazione in 267 pazienti svedesi, finlandesi e islandesi con un diagnosi di tumore della prostata allo stadio primordiale tra il 1989 e il 1999. I pazienti non hanno ricevuto alcun trattamento per i primi due anni dalla diagnosi pur essendo seguiti attentamente per valutare una possibile progressione della patologia. Alla fine del follow-up, nel dicembre del 2003, 34 pazienti erano morti a causa del cancro della prostata e 18 hanno sviluppato un cancro prostatico metastatico ma erano ancora vivi. Sebbene i valori iniziali di PSA e il tasso di variazione fossero associati all’insorgenza successiva del tumore, la previsione non aveva un’accuratezza soddisfacente. ”In base ai nostri studi, è possibile confermare che la misurazione del PSA è associata alla prognosi del tumore della prostata e continua a essere un importante strumento di monitoraggio”, scrivono gli autori. “Tuttavia, le prime misurazioni del PSA non aiutano molto a distinguere coloro che sviluppano un tumore letale da coloro che hanno un rischio basso o addirittura nullo di progressione della patologia.” (fonte Le Scienze)

Annunci

da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: