Un omaggio all’innovazione!

Ci perviene da una nostra fan (A.V.) una canzone riadattata sul testo di “Titanic” popolare canzone del grande Francesco De Gregori. A primo impatto potreste pensare che ci si voglia burlare di noi; tuttavia la chiave reale di lettura è un omaggio all’innovazione che GALENOsalute vuole portare nella Città di Marsala. Ho avuto qualche perplessità a farvela conoscere, in quanto ho pensato in prima ipotesi al “Titanic” come sciagura della famosa nave, ma poi rileggendo il testo riadattato ho apprezzato il reale significato della canzone che è un inno all’impresa “titanica” che il dottore Cottone ha realizzato a servizio di Tutti.

Leggete, canticchiate e riflettete su come si possa parolare, ironizzare, gratificare!

Brava nostra fan! 

A Te l’onore della bravura di paroliere!

GALENOSALUTE

A prima vista sembra un albergo

Poi guardi meglio, allora stupore, sorpresa

pensi di sognare ad occhi aperti

Per tutti i servizi offerti.

Signor Dottore mi stia a sentire
ho un gran problema e mi sento morire

per prima cosa voglio parlare
E il mio dolor alleviare.

 

Ci sta mia figlia che ha quindici anni

E da due anni ha bucato il budello

se la prendesse al suo centro di cura stasera

come sarebbe bello.

Con l’infermiera che ci accompagna

Con un sorriso stampato sul volto

Ci accomodiamo nella sua stanza

senza nemmeno aspettare molto.

E con la sonda dentro il budello

Faremo un brindisi tintinnante

a ‘sto dottore davvero mondiale,

a questo centro gigante.

 

Ma chi l’ha detto che questo centro,
che questo centro non è normale,

si riferiva alla gentilezza di tutto quanto il personale.

Pure i cafoni che voi tutti sapete

Qui si comportano da signori

Ché dalla cura che ricevete

Un uomo nuovo ne viene fuori.

 

Ed il dottore Carlo Cottone,
con le sue mani protese per aria,
riceveva messaggi d’auguri
Per la struttura straordinaria.
E trasmetteva saluti e speranze
a quasi tutti i malati del mondo
comunicando col suo computer
in poco meno di un secondo.

 

E la ragazza che vi era entrata,

ormai guarita dal male al budello,
quando la sera lo ringraziò lo trovò subito molto bello.

Forse per via della grande esperienza, così difficile da trovare,

pensò “Magari con un po’ di coraggio, prima dell’uscita lo potrò baciare”.

E com’è bella la vita stasera, la salute ottenuta ed il cuore sereno

per noi ragazze di terza classe che per guarire si va al “Galeno”,
per noi ragazze di terza classe che per guarire si va al “Galeno”.

Advertisements

da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: