Il galateo del Paziente

Mentre attraversiamo un periodo “triste” per il rapporto medico-paziente Vi offro un piccolo galateo dell’interazione medico-paziente . Proposta sulle dieci regole di “bon-ton” che dovrebbe seguire un paziente “modello”.


  1. Tenta di non chiamare il medico sul cellulare o a casa dopo le 21.30, se non è davvero urgente: se si tratta di un dubbio sul numero di gocce puoi aspettare l’indomani. Se pensi di avere un disturbo serio sarà felice di darti indicazioni. In altri casi, tenta di ricordare che anche lui ha una famiglia con la quale è presumibile voglia trascorrere del tempo e che anche lui ha una vita privata che va rispettata. Lo stesso valga per la domenica e i giorni di testa: il cellulare è un numero riservato che va utilizzato con discrezione e parsimonia, non un servizio attivo di “telefono amico” 24 ore su 24.
  2. Non uscire mai dal suo studio con la sensazione di non aver capito. Cerca di chiarire ogni dubbio mentre sei ancora con lui: vai via quando sei certo di aver capito tutto, senza essere costretto a richiamarlo 1 ora dopo per chiedergli chiarimenti. Ci sono altri pazienti che, come te, hanno il diritto di essere visitati godendo della sua attenzione e senza interruzioni continue. Se il tuo medico parla difficile hai il diritto di chiedergli spiegazioni semplici, comprensibili ed adeguate al tuo grado di cultura. suo dovere metterti in condizioni di capire ciò che riguarda la tua salute.
  3. Se sei ricevuto per una visita sii chiaro, ma conciso e non pretendere che ti dedichi tutto il pomeriggio. Rispondi alle sue domande con chiarezza e prepara in anticipo quelle che vuoi chiedergli.
  4. Non alterare in nessun modo la terapia.
  5. Non presentarti senza appuntamento pretendendo che ti visiti.
  6. Non lo usare solo come fornitore di ricette.
  7. Non chiedergli di segnare a nome di tua nonna, che ha 89 anni ed è esente dal ticket, farmaci che servono a te.
  8. Non chiedergli certificati medici per giustificare l’assenza da lavoro se non sei malato: lo costringeresti ad un reato chiamato “falso in atto pubblico”.
  9. Se sei ricoverato hai il diritto che si metta in contatto con i medici che ti hanno in cura o che venga in ospedale, ma ciò deve avvenire compatibilmente con i suoi impegni lavorativi.
  10. Presentati alla visita pulito sia nel corpo che nella biancheria perché il contatto ravvicinato non debba essere motivo di disturbo o disagio. Se sei una donna evita accuratamente la biancheria intima seducente e le profumazioni eccessive: anche se il medico può avere il fascino del “camice bianco” non è lì per subire avances o ammirare la lingerie.

(Se osserverai queste semplici regole sarai un paziente gradito e godrai dell’attenzione del tuo medico ogni volta che ne avrai bisogno).

dott. Carlo Cottone, manager Galeno Salute e medico specialista in medicina interna


da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: