Mal di gola, tosse, otite … i consigli del nostro esperto

La malattia più diffusa della stagione è l’influenza. Ma mentre il virus che costringe a letto molti italiani si guadagna la ribalta mediatica, dietro le quinte restano gli altri malanni del periodo. Ma, avvertono gli esperti, attenzione a non sottovalutarli. Mal di gola, raffreddore, tosse e otiti sono infatti disturbi che possono durare molto più dell’influenza: “Anche se spesso provocano sintomi meno intensi di quelli influenzali – spiega Leo Di Bartolo, medico specialista in Otorinolaringoiatria e Palotogia cervico-facciale, nostro Ospite in Galeno Salute – i malanni tipici della stagione fredda possono rivelarsi molto fastidiosi, facendo perdere diversi giorni di lavoro e di scuola. Per questo è importante saperli conoscere e curarli al meglio”. Cominciamo dal raffreddore. Si tratta di una malattia causata dai alcuni virus che proliferano nella stagione fredda e che si trasmettono attraverso gli starnuti e le mani infette. I sintomi? Naso chiuso, sensazione di malessere e qualche linea di febbre. Per curarli dovrebbe essere sufficiente utilizzare farmaci antinfiammatori non steroidei, come l’acido acetilsalicilico e l’ibuprofene. Il mal di gola, invece, è causato nella maggior parte dei casi da virus responsabili di quella fastidiosa sensazione di dolore e bruciore lungo il primo tratto del cavo orale, spesso accompagnata da febbre piuttosto elevata. Anche in questo caso si può ricorrere a farmaci non steroidei. Nei casi più lievi, invece, quando il fastidio alla gola non è accompagnato da alcuna linea di febbre, possono essere d’aiuto anche spray, collutori e pastiglie disinfettanti. “Non è il caso di assumere antibiotici fai da tè – sottolinea Di Bartolo – prima di tutto perché la maggior parte delle volte la causa della malattia è un virus, contro cui questi farmaci sono assolutamente inutili, e poi perché anche quando il mal di gola è di origine batterica deve essere il medico a prescrivere l’antibiotico più adatto al caso”. Che sia secca o grassa, contro la tosse la cura da seguire è invece quella indicata per il disturbo di stagione che la provoca. Ma il fastidio può essere comunque attenuato facendo ricorso a specifici sciroppi o pastiglie: “Se la tosse non si attenua nel giro di due o tre giorni o se chi ne soffre è un bambino – precisa però Di Bartolo – è bene chiedere il parere del medico”. Se invece la malattia che ci perseguita è l’otite, le cure possono essere a base di antinfiammatori o antibiotici. Il disturbo, che colpisce soprattutto i bambini, è infatti legato all’azione di batteri che causano febbre, dolore e diminuzione della percezione uditiva. Prevenire i malanni di stagione non è sempre facile, spiegano gli esperti. Ma contro tosse, starnuti, mal di gola e otiti può essere comunque utile mantenere la mani pulite, areare i locali (soprattutto se frequentati da molte persone) , non fumare e indossare sciarpa e cappello quando si esce.

Advertisements

da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: