Distorsione al ginocchio

legamenti-del-ginocchio

Sintomi | Quando una distorsione colpisce il nostro ginocchio i legamenti che stabilizzano questa importante articolazione vengono sfibrati o addirittura strappati. 

SINTOMI GENERALI:

  • Gonfiore al ginocchio nella fase acuta del trauma.
  • Può insorgere rigidezza articolare e limitazione dei movimenti (disabilità funzionale).
  • Dolorabilità più o meno intensa intorno all’articolazione.
  • Ginocchio instabile durante i movimenti. 

I sintomi di una distorsione al ginocchio variano in base all’entità del trauma e al legamento che viene lesionato: 

SINTOMI SPECIFICI:

Distorsione del legamento crociato anteriore:

  • Percezione di uno schiocco all’interno del ginocchio al momento del trauma
  • Dolore improvviso che impedisce il proseguimento dell’attività sportiva
  • Comparsa di ecchimosi e lividi intorno al ginocchio entro poche ore dalla lesione
  • Instabilità anteriore dell’articolazione, con la sensazione che il ginocchio scappi in fuori quando ci si alza in piedi

Distorsione del legamento crociato posteriore del ginocchio:

  • Leggero gonfiore locale con o senza instabilità articolare
  • Dolore lieve localizzato nella parte posteriore del ginocchio che aumenta quando la flessione raggiunge e supera i 90° (posizione inginocchiata)

Distorsione del legamento collaterale mediale del ginocchio:

  • Dolore e gonfiore locale, spesso lievi o assenti. L’assenza di dolore intenso non esclude una lesione grave
  • Instabilità dell’articolazione che tende a “scappare” verso la parte esterna
  • Il dolore può essere evocato dalla palpazione della parte interna del ginocchio

Distorsione del legamento collaterale mediale del ginocchio:

  • Dolore e gonfiore locale, spesso attenuati
  • Instabilità dell’articolazione che tende a “scappare” verso la parte interna posteriore
  • Il dolore può essere evocato dalla palpazione della parte esterna del ginocchio

Generalmente, ma non sempre, i sintomi sono tanto più gravi quanto maggiore è l’entità della lesione. Le distorsioni di primo grado causano soltanto un leggero dolore nei gradi estremi di movimento tanto che la persona può camminare tranquillamente. Quando una distorsione di secondo grado interessa l’articolazione spesso il paziente lamenta dolore durante i movimenti che aumenta ulteriormente in caso di lesioni di terzo grado.
I legamenti sono abbastanza vascolarizzati ed è per questo motivo che una distorsione importante causa la rapida comparsa di un versamento articolare (emartro), soprattutto in caso di lesione del crociato anteriore. La presenza di sangue all’interno del ginocchio è a sua volta responsabile dell’insorgenza di gonfiore e dolore locale.

Diagnosi | Per formulare la propria diagnosi il medico avrà bisogno di sapere esattamente: il tipo di movimento che ha generato la distorsione (vedi cause) se durante il trauma è stato avvertito uno schiocco all’interno del ginocchio (in tal caso è probabile che si tratti di una rottura completa del crociato) dopo quanto tempo è insorto il gonfiore (nelle distorsioni di primo grado il gonfiore è poco accentuato) se il dolore è stato avvertito immediatamente dopo la ferita (una limitazione importante del movimento può insorgere anche dopo un paio di giorni dal trauma) se dopo il trauma distorsivo il ginocchio è divenuto subito instabile al punto tale da non riuscire a sopportare completamente il peso corporeo Ulteriori indagini cliniche prevedono il confronto con l’articolazione sana e la palpazione per apprezzare eventuali segni di deformità, gonfiore, presenza di liquido e complicazioni. Il medico ha inoltre a disposizione numerosi test diagnostici che valutano il grado di stabilità dell’articolazione e permettono di confermare la diagnosi (test del cassetto anteriore/posteriore, Pivot shift ecc.).
Solitamente tutte queste manovre vengono effettuate dopo qualche giorno dalla rottura, a ginocchio detumefatto. Durante la fase acuta del trauma sono infatti molto dolorose e vengono pertanto rifiutate dal paziente.
Un accurato controllo radiografico del ginocchio va sempre effettuato in caso di trauma severo per escludere fratture.
Nei casi particolarmente gravi o incerti si può impiegare la risonanza magnetica per evidenziare con precisione l’entità della lesione, la sua sede e la presenza di complicazioni

Prevenzione | La prevenzione delle lesioni legamentose (distorsione al ginocchio) è molto simile a quella delle lesioni tendinee (tendinite al ginocchio). Purtroppo, nella maggior parte dei casi le distorsioni sono causate da incidenti e questi non sono prevedibili.  

E’ però possibile contribuire a ridurre il rischio di lesioni spontanee seguendo alcune semplici regole:

  • Eseguire un adeguato riscaldamento e degli esercizi di stretching prima di iniziare l’allenamento o la competizione sportiva.
  • Esercitare e rinforzare i muscoli che stabilizzano l’articolazione del ginocchio, in particolar modo il quadricipite ed il vasto mediale.
  • Aumentare gradualmente l’intensità degli allenamenti senza strafare.
  • Utilizzare calzature adeguate.
  • Se avete problemi di dismetria tra gli arti inferiori o problemi di appoggio parlatene con il vostro medico: dei plantari adeguati potrebbero diminuire significativamente il rischio di subire una distorsione.
  • Assicuratevi dell’idoneità alle condizioni ambientali del materiale sportivo utilizzato: tacchetti delle scarpe, agganci per gli sci, indumenti, fasciature ecc.
  • Mantenete il vostro peso corporeo nella norma.
  • Fate attenzione ai terreni sconnessi in cui vi esercitate, evitandoli se possibile.

Annunci

da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: