Uno studio statunitense dimostra come i broccoli e i cavoletti aiutino allergici e asmatici

Le persone che soffrono di allergie nasali e asma dovrebbero aggiungere un po’ di broccoli nella loro dieta abituale. Lo scoprono alcuni ricercatori dell’Università della California guidati da Marc Riedl che hanno studiato 65 volontari in buone condizioni di salute ai quali è stato somministrato un preparato a base di broccoli oppure un placebo. Dalle osservazioni dei ricercatori sarebbe emerso che proprio questi ortaggi (insieme ad altri della stessa famiglia delle crocifere come i cavoletti di Bruxelles) riescono a calmare le infiammazioni alle vie aree superiori. Merito, ipotizzano gli scienziati, del sulforano che provoca un aumento degli enzimi antiossidanti che aiutano a contenere il danno cellulare e le infiammazioni ai tessuti causate dallo stress ossidativo, frutto dell’inquinamento dell’aria e degli allergeni ambientali. La ricerca, pubblicata su Clinical Immunology, pone l’accento sui benefici effetti delle crocifere sulla difesa delle vie respiratorie: lo scienziato californiano ha spiegato che il prossimo passo sarà finalizzato a comprendere quali dosi di sulforano siano sufficienti per ottenere la prima immediata azione positiva.

Advertisements

da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: