Farmaco anti-tumore cancella impronta digitale

impronta digitaleUn farmaco oncologico ha ‘nascosto’ l’identità di un paziente 62enne cancellandogli l’impronta digitale. La scoperta è stata fatta presso una frontiera aeroportuale Usa dove l’uomo, atterrato dal Giappone, è stato trattenuto quattro ore proprio perché il suo polpastrello non riusciva a imprimere l’impronta digitale insospettendo l’ufficio immigrazione. E’ il caso di un paziente raccontato da Eng-Huat Tan del National Cancer Centre di Singapore: lo strano effetto collaterale si deve a una medicina usata contro molti tumori, da quello alla testa a queli del seno, stomaco e del colonretto, la capecitabina.

La notizia è riportata sulla rivista Annals of Oncology. Il paziente, con un cancro alla testa e al collo metastatico, era in cura da tre anni con una dose di mantenimento di capecitabina, che ha come effetto collaterale la sindrome mani-piedi: il palmo della mano e la pianta del piede si infiammano, la pelle desquama si ulcera e spesso si formano vesciche. Questo quadro dermatologico può causare la ‘cancellazione’ dell’impronta digitale. Il caso non è isolato. Molti pazienti oncologici hanno raccontato sul proprio blog di essersi trovati in situazioni analoghe alla frontiera Usa, ha concluso Tan, segno che chi è in cura con capecitabina di fatto corre questo rischio e dovrebbe girare con una lettera dei propri medici che spieghi, all’occorrenza, l’inconveniente.

fonte ANSA.it

Annunci

da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: