Desensibilizzare bambini e adulti contro gli allergeni: uno studio statunitense

punture d'insettoAllergeni ambientali come punture di insetti, polvere o polline potrebbero non produrre più alcun effetto su bambini e adulti: è quanto emergerebbe da una serie di trial sperimentali condotti recentemente negli USA. Un team del Jaffe Food Allergy Institute presso la Mount Sinai School of Medicine di New York ha, però, reso noto che i promettenti risultati raccolti sinora su allergeni ambientali potrebbero aprire la strada a forme di sperimentazione contro allergie alimentari attraverso forme di immunoterapia sublinguale o orale.

Lo studio è ancora in una fase sperimentale ma apre l’orizzonte a nuove terapie anti-allergie.

Sarebbe infatti possibile – secondo il team guidato da Scott H. Sicherer – migliorare le tolleranze ad alcuni cibi nei bambini somministrando a questi ultimi quantità controllate di questi stessi cibi: con uova, noccioline e latte i risultati appaiono già ottimi e “molte persone sembrano rispondere senza rischi ad alte somministrazioni dei cibi utilizzati nel trattamento”.

L’immunoterapia per via sublinguale consiste nel collocare un estratto da allergene alimentare sotto la lingua del bambino: le membrane della bocca assorbono, in tal modo, piccole tracce dell’allergene, tali da desensibilizzare il sistema immunitario senza scatenare una reazione allergica.

Advertisements

da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: