L’agopuntura efficace contro il mal di testa

I benefici dell’agopuntura per alleviare la cefalea sono ora dimostrati scientificamente, anche se possono derivare in parte anche dall’effetto placebo, cioè dalla fiducia che le persone ripongono in tali tecniche terapeutiche.
AgopunturaSebbene l’agopuntura possa essere d’aiuto nell’alleviare mal di testa ed emicranie, simili benefiche conseguenze si sono riscontrate anche in trattamenti simulati nei quali gli aghi non venivano inseriti sotto pelle in maniera corretta.
A queste conclusioni sono giunti alcuni studiosi tedeschi, guidati dal dott. Klaus Linde, ricercatore di medicina complementare della Technical University di Monaco. La ricerca tedesca, pubblicata sulla rivista “Cochrane Review”, è frutto di due distinte indagini che hanno monitorato 33 studi, i quali hanno coinvolto circa 7mila uomini e donne che si erano sottoposti a sedute di agopuntura per curare cefalee ed emicranie. Dai dati raccolti si è potuto osservare che i pazienti curati per più di otto settimane con questa metodica della medicina alternativa subivano meno attacchi di mal di testa rispetto a chi assumeva solo antidolorifici. Nei casi di emicrania il trattamento con gli aghi era più efficace di quello farmacologico, ma questo si verificava anche nel caso dei trattamenti agoterapici simulati. Questo fa concludere al dott. Linde che l’agopuntura potrebbe far bene più per un effetto placebo sulle persone che la scelgono che per la reale importanza dei punti specifici di pressione. Sia l’agopuntura che l’agopressione si fondano, infatti, sull’assunto che il corpo umano sia attraversato da canali d’energia, il cui flusso è regolabile comprimendo delle zone specifiche con una pallina, con i polpastrelli delle mani o con gli aghi. Queste due tecniche d’origine orientale hanno già provato scientificamente d’essere capaci di stimolare il rilascio nell’organismo delle endorfine, ormoni che riducono il dolore, lo stress e la nausea.
Quanto emerso dalle ricerche tedesche ha comunque bisogno d’essere approfondito dagli specialisti, che hanno bisogno di sapere quanto durino i miglioramenti apportati dall’agopuntura e se agopuntori specializzati possano ottenere risultati migliori per i pazienti rispetto a chi ha soltanto conoscenza di base nella materia. Insomma, credere che l’agopuntura faccia bene è quasi altrettanto efficace e benefico della corretta applicazione di questa metodica curativa.
Ultimamente, però, la sicurezza e l’efficacia dell’agopuntura per combattere il mal di testa sono state provate in altri due studi scientifici.
Il primo è stato pubblicato sulla Cochrane Review, rassegna che segue sistematicamente e con continui aggiornamenti tutte le novità scientifiche su un farmaco o su una determinata terapia.
Lo ahnno svolto un gruppo di ricercatori tedeschi e il medico italiano Giovanni Battista Allais, esaminando altre 11 ricerche su 2317 pazienti affetti da cefalea di tipo tensivo, che è la più comune. Tornando sulle conclusioni del primo studio apparso sulla Cochrane Review sull’agopuntura, gli scienziati hanno detto che, a differenza di quella ricerca che non aveva dimostrato con sufficiente chiarezza l’efficacia della pratica con gli aghi per i dolori da cefalea, ora i dati raccolti dai 6 trials addizionali indicano il benefico effetto dell’agopuntura in chi soffre di cefalee di tipo tensivo.
I medici, inoltre, sottolineano come questo trattamento non farmacologico andrebbe considerato come una possibile via terapeutica in chi soffre di mal di testa di tipo tensivo ricorrenti o cronici.
Un’altra importante indagine scientifica è apparsa sulle pagine di “Anesthesia Analgesia”, rivista della International Anesthesia Research Society che ha 31studi randomizzati e controllati effettuati su 4mila pazienti emicranici e con cefalea tensiva.
Tra tutte queste ricerche, solamente due sono state svolte in Cina, mentre le altre sono state realizzate in Germania, Italia, Francia, Danimarca, Inghilterra.
Sedici studi hanno indagato gli effetti di un’agopuntura correttamente praticata e di una sbagliata nell’alleviare il mal di testa, per valutare l’effetto placebo indotto dalla pratica orientale.
Altri otto studi hanno paragonato l’agopuntura ai farmaci. Il risultato di tutte queste ricerche ha dimostrato che l’agopuntura corretta è più efficace di quella sbagliata e addirittura di alcuni farmaci.
Era dunque errata la conclusione della ricerca del dott.Linde, apparsa sulla prima Cochrane Review, che riteneva l’agopuntura efficace in gran parte per effetto placebo: si può invece dire che tale effetto sia quasi assente nel momento in cui si inserisce un ago sottopelle che, anche messo nel punto sbagliato, comunque induce una stimolazione nervosa e fa rilasciare nel corpo alcune molecole attive.
La differenza tra un punto giusto (agopunto) e un punto sbagliato è di densità nervosa sottocutanea e quindi di capacità minore o maggiore di raccogliere lo stimolo.
Le tecniche di imaging cerebrale hanno prodotto evidenze sperimentali di efficacia dell’agopuntura, indipendentemente da un qualsiasi ipotetico effetto placebo.
Gli ultimi studi riportati sulle Cochrane Reviews e su Anesthesia Analgesia incoronano l’agopuntura come trattamento sicuro ed efficace contro il mal di testa, suffragando quest’affermazione con la sperimentazione clinica su migliaia di pazienti.
Considerando che l’agopuntura può produrre effetti collaterali del tutto trascurabili, al contrario dei farmaci analgesici, non è notizia di poco conto sapere che si può curare il mal di testa facendo a meno delle medicine.
Alcune statistiche indicano che circa un terzo della popolazione mondiale soffra di cefalea: sono più colpite le donne in età fertile e, in misura minore, i bambini.
Esistono medicinali efficaci in commercio, ma hanno controindicazioni serie: gli oppioidi e i barbiturici, a cui spesso si fa ricorso in maniera errata, sono accusati di incrementare il rischio di morte, mentre gli antinfiammatori, categoria che va dall’aspirina ai Fans, aumentano, tra le altre conseguenze indesiderate, i rischi d’emorragia e di ulcere gastriche.
Le stesse medicine appositamente studiate per l’emicrania, della classe dei triptani a cui appartiene il capostipite Imigran, sono efficaci in maniera limitata e sono pericolosi per chi è cardiopatico, iperteso o ha problemi nella coagulazione sanguigna.
Praticata da un medico esperto, l’agopuntura può diventare una cura efficace per il mal di testa, consentendo di risparmiare denaro pubblico e disagi al paziente, spesso costretto a terapie per rimediare ai negativi effetti degli analgesici.
Nel frattempo aumenta il numero di patologie nelle quali si può praticare l’agopuntura sperando di ottenere benefici.
La Cochrane Library ha pubblicato una rassegna sistematica sulle cure disponibili per l’epilessia: i dati non permettono di trarre conclusioni certe, ma alcuni risultati indicano che in questa patologia neurologica l’agopuntura è addirittura più efficace di alcuni farmaci come la fenitoina e il valproato. Sicuramente gli studi dovranno proseguire e moltiplicarsi su questo argomento, perchè le ricerche svolte sin qui hanno considerato poche persone e selezionate con criteri troppo eterogenei.
Come nel caso del mal di testa, gli ulteriori approfondimenti scientifici potrebbero promuovere l’agopuntura.
È successo così anche per la cura dell’artrite reumatoide con gli aghi inseriti sottopelle: l’agopuntura era stata bocciata da una Cochrane Review del 2005 perchè non sembrava attenuare il gonfiore articolare e i marcatori dell’infiammazione, come VES e PCR.
Un’altra rassegna sistematica pubblicata qualche mese fa su “Arthritis&Rheumatism” (organo ufficiale dell’American College of Rheumatology), ha riportato, invece, altre indagini scientifiche che premiavano l’agopuntura come terapia capace di ridurre i gonfiori articolari e i markers infiammatori nell’artrite reumatoide.
Insomma, bisogna approfondire senza pregiudizi questa tecnica terapeutica orientale, valutandone i potenziali rischi e benefici in studi scientifici ampi e documentati. 

Consulta il nostro Ospite Specialista, dott. Giorgio Ciaccio.

Advertisements

da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: