Il test HPV è più efficace del Pap-test!

Il Pap-test potrebbe andare presto in pensione. È quanto emerge dai risultati di uno studio condotto su oltre 94 mila donne e nove centri in tutta Italia. Il test dell’HPV, che si basa su un’analisi del Dna, si è dimostrato superiore per precisione rispetto al Pap-test, riuscendo a prevenire praticamente la totalità dei tumori.
Lo studio è stato portato avanti dall’epidemiologo Guglielmo Ronco, che ha coordinato il lavoro e i risultati provenienti da centri di tutta Italia, ed è stato pubblicato sulla rivista Lancet Oncology. Naturalmente soddisfatto il dott. Ronco: “la nostra ricerca è la prima a mostrare una maggiore efficacia del test dell’HPV rispetto al Pap-test nel prevenire i tumori invasivi, in un paese sviluppato dove lo screening citologico si utilizza da anni e i tumori avanzati sono già estremamente rari tra le donne che aderiscono questi screening”. Lo studio si è
svolto in due diverse fasi ed è iniziato nel marzo del 2004, coinvolgendo migliaia di donne fra i 25 e i 60 anni. I ricercatori spiegano così i dettagli della ricerca: “in ognuna delle due fasi le donne sono state assegnate casualmente ai due gruppi: nella prima, a un gruppo è stato effettuato il Pap-test mentre le altre sono state sottoposte sia al Pap-test sia all’analisi dell’HPV. Nella seconda fase, un gruppo è stato sottoposto solo al Pap-test, l’altro solo al test HPV”.
Alla fine, i risultati si sono rivelati indubitabili. Dopo la prima serie di esami, i due test hanno evidenziato un numero simile di tumori, ma “nel secondo round di esami, a distanza di tempo nessun cancro è stato riscontrato nel gruppo sottoposto all’HPV-test più pap-test, a fronte dei 9 rilevati nel gruppo pap-test. Il che dimostra che l’esame HPV è più efficace perché permette di trattare con maggiore anticipo le lesioni precancerose prima che le stesse si trasformino in tumori invasivi. I risultati confermano dunque che combinare il test HPV con il pap-test non aumenta l’efficacia dello screening”. Lo studio ha anche mostrato quale sia la fascia d’età per la quale è consigliato sostituire il Pap-test con il test dell’HPV, ovvero fra le donne più giovani.
Sulla base dei risultati ottenuti, sta per partire per i prossimi tre anni il primo progetto nazionale di utilizzo del Dna per i test di screening, sempre coordinato dal dott. Ronco: “nel frattempo in laboratorio si continua: lavoriamo alla ricerca di un marker biologico per distinguere se una lesione avrà più o meno possibilità di svilupparsi, e di un criterio per sapere, caso per caso, ogni quanto sottoporre le donne al nuovo test”.

Fonte ITALIAsalute.it


da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: