Tumore alla prostata: i calvi sono meno a rischio

Sarà pure un duro colpo per gli uomini iniziare a perdere i capelli già a 30 anni, ma un nuovo studio della University of Washington School of Medicine di Seattle ha scoperto che invece potrebbe essere un bene per la loro salute. Gli uomini infatti che perdono i capelli avrebbero il 45 per cento in meno di probabilità di sviluppare il cancro alla prostata.

I risultati sono stati riportati sulla rivista Cancer Epidemiology.

I ricercatori americani hanno collegato gli alti livelli di testosterone che in genere hanno i calvi con un minor rischio di tumori.

Per arrivare a queste conclusioni sono stati coinvolti nello studio 2 mila uomini di età compresa tra i 40 e i 47 anni, la metà dei quali ha sviluppato il cancro alla prostata. I ricercatori hanno confrontato l’incidenza del tumore in chi a 30 anni stava già perdendo i capelli e in chi invece non ha subito alcuna perdita. Ebbene, dai risultati è emerso che gli uomini che avevano iniziato a sviluppare una leggera calvizie, come quella del 27enne principe William, avevano un rischio minore di ammalarsi di tumore alla prostata.

“In un primo momento i risultati sono stati sorprendenti”, ha commentato Jonathan Wright, esperto di cancro alla prostata della University of Washington. “Ma abbiamo scoperto che l’esordio precoce della calvizie – ha concluso – è associato con un 45% di riduzione del rischio di sviluppare il cancro alla prostata”.

Fonte AGIsalute

Annunci

da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: