Carne alla brace e rischio di cancro vescicale: rischio doppio?

Il barbecue farà pure bene alle relazioni sociali, fungendo da fulcro durante serate e picnic tra amici, ma non fa bene alla salute: consumare troppa carne rossa raddoppierebbe il pericolo di sviluppare il cancro alla vescica, e il rischio aumenta se la carne è mangiata cucinata sulla griglia, troppo cotta o fritta. A sostenerlo è una ricerca condotta dagli studiosi americani dell’University of Texas e presentata alla US Cancer Research Conference. Sarebbero in particolare le parti più bruciacchiate – già collegate al cancro al pancreas – a generare le sostanze chimiche cancerogene nocive per la vescica. La ricerca si è basata sui dati di 1700 persone, seguite per 12 anni, la cui dieta includeva carne alla griglia: ed è emerso che le persone che consumavano periodicamente carne alla brace hanno fatto registrare il doppio di probabilità di sviluppare il cancro rispetto a coloro che la mangiavano più raramente, e che il rischio era più alto per chi preferiva bistecche, braciole di maiale e pancetta. Anche pollo e pesce, affermano i ricercatori, se consumati fritti incrementano a loro volta le probabilità di insorgenza di cancro alla vescica.


da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: