Vaccini facili grazie a un cerotto

Per chi ha il terrore degli aghi e delle siringhe, la notizia avrà il sapore di una piccola rivoluzione. Dall’altra parte del mondo arriva un nuovo cerotto in grado sostituire i metodi tradizionali utilizzati per iniettare i vaccini. Si tratta di un cerotto costituito da nanoparticelle che richiede soltanto due minuti per l’applicazione. È stato messo a punto da un’équipe dell’Istituto di Bioingegneria e Nanotecnologia dell’Università del Queensland, in Australia, guidata dal dott. Mark Kendle. Il cerotto avrebbe il vantaggio di ottimizzare l’efficacia del vaccino, come spiega il dott. Kendle: “con un centesimo della dose di vaccino di un’iniezione tradizionale, abbiamo ottenuto una resa equivalente e migliore. Crediamo che abbia il potenziale di rimpiazzare, o almeno di minimizzare il ricorso ad aghi e siringhe. I benefici saranno sia fisici che mentali. Innanzitutto vi è la fobia degli aghi, di cui soffre il 10% della popolazione. E poi le ferite o le contaminazioni da siringhe. Basti pensare che in Africa vengono eseguite circa un miliardo di vaccinazioni ogni anno, e l’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che circa il 30% di esse non siano sicure a causa di contaminazione incrociata”. In passato, un’altra ricerca, stavolta americana, aveva prodotto un tipo di cerotto a microaghi studiato per ottimizzare la terapia antidiabetica, ma anche, in prospettiva, costituire la base per il primo vaccino antinfluenzale auto-somministrabile. Il coordinatore della ricerca, il dott. Prausnitz, aveva dichiarato: “il nostro obiettivo è di eliminare in molti casi la necessità di aghi ipodermici, sostituendoli con un’applicazione indolore e utilizzabile facilmente dal paziente. Anche se probabilmente all’inizio il cerotto dovrà essere utilizzato solo in strutture sanitarie, il nostro sogno è di fornire cerotti per vaccini auto-somministrati, che tra l’altro aumenterebbero di molto la copertura vaccinale, rendendo l’operazione molto più semplice, indolore e economica”. Pare che in questo caso i ricercatori australiani abbiano battuto sul tempo quelli americani.


da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: