Staminali estratte da frammenti di vena riparano i danni dell’infarto

Le cellule staminali estratte dai vasi sanguigni rimossi durante gli interventi di bypass stimolano la crescita di nuove arterie e riparano il cuore colpito da infarto. E’ questa la conclusione di una ricerca condotta da un’equipe della Bristol University capitanata dal ricercatore italiano Paolo Madeddu. Sui topi la tecnica si è dimostrata promettente e le cellule hanno dato il via allo sviluppo di un significativo processo di vascolarizzazione.
Madeddu ha spiegato che i chirurghi negli interventi di by-pass ritagliano sempre un pezzo di vena più lungo del necessario, tanto che ne avanza sempre un tratto. Gli studiosi hanno così verificato che dal materiale in eccesso era possibile estrarrre una quantità considerevole di cellule staminali, la fonte potenziale per la proliferazione di nuove cellule finalizzate alla rigenerazione di nuovi vasi sanguigni. L’equipe di Madeddu, alla luce dei promettenti risultati ottenuti sui topi, ha annunciato un nuovo lavoro che mira a testare le staminali sui pazienti alle prese con la ripresa post-infarto. Se i ‘messaggi chimici’ prodotti da queste cellule verranno identificati, potrebbero essere anche sviluppati dei farmaci che consentiranno un lo sviluppo di nuove terapie. La ricerca è stata pubblicata dalla rivista
Circulation. 



da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: