Insonnia: c’è chi fa sesso nel sonno e non lo sa

 

Il nome scientifico è sexsomnia, consiste nella tendenza a praticare attività sessuali inconsce mentre si dorme. Se pensate che sia solo un problema degli adolescenti vi sbagliavate di grosso. La sexsomnia è un disturbo molto più diffuso di quanto si creda: colpisce circa l’8% di tutti i soggetti che soffrono di patologie del sonno e – manco a dirlo – riguarda prevalentemente gli uomini. I dati raccolti sono frutto di una ricerca coordinata dalla dott.ssa Sharon Chung della University Health Network di Toronto.

Per valutare quanto fosse effettivamente diffuso il “disturbo del sesso”, la dottoressa e i colleghi hanno chiesto a un campione vasto di soggetti se si fossero mai resi conto di aver praticato autoerotismo o pratiche sessuali con il partner mentre dormivano. Ebbene, l’11% degli uomini e il 4% delle donne hanno risposto in modo affermativo, dichiarando di essersene accorti per caso. “Siamo rimasti sorpresi di quanto fosse comune” ha detto Sharon Chung.

Il disturbo è da far rientrare nella famiglia della parasonnie, che comprende tutte quelle pratiche che vengono messe in atto inconsapevolmente durante il riposo notturno. Questi comportamenti “possono essere anche piccoli come aprire gli occhi quando si è addormentati, oppure digrignare i denti, parlare e mangiare nel sonno” ha spiegato la dott.ssa.

Come la cleptomania per i soggetti che soffrono dell’irrefrenabile desiderio di rubare, la sexsomnia è un disturbo del tutto incontrollabile. Si pensa che le cause possano essere l’abuso di alcolici o ancora l’assunzione di alcuni farmaci contro l’insonnia. Purtroppo non esistono ancora cure efficaci.


 

Annunci

da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: