Protesi dentaria, aumentano le reazioni allergiche

Allarme dentiere, secondo gli ultimi dati infatti crescono annualmente del 6% le persone affette da reazioni allergiche, addirittura un paziente ogni mille vede comparire disturbi come pelle arrossata, prurito ed a volte perfino fatica a respirare.

A spiegarlo Jana Hercogovà, presidente del congresso e ordinario di Dermatologia all’Università di Praga,

“I dispositivi che più spesso danno luogo a reazioni allergiche sono le protesi dentali e quelle ortopediche. Il motivo quasi sempre è rappresentato dalle componenti metalliche di questi dispositivi: nichel, titanio, cobalto, cromo, che possono essere presenti nella protesi e dare luogo a reazioni allergiche, possibili tuttavia anche nei confronti dei polimeri plastici impiegati in questi strumenti”.

In Italia le cose non vanno di certo molto meglio, con 26 milioni di protesi dentale e una crescita di 180 mila nuovi “pazienti”, ovviamente le allergie ai dispositivi medici si manifestano sempre con maggiore frequenza.

Gino Vena, ordinario di Dermatologia all’Università di Bari intervenendo sull’argomento, spiega,

“Sarebbe opportuno, prima di impiantare una protesi o di utilizzare un dispositivo medico qualsiasi fare un patch test allergico classico impiegando i materiali che compongono il dispositivo stesso. Questa precauzione è particolarmente utile in chi ha già manifestato allergie o dermatiti da contatto. Le reazioni infatti possono spesso essere gestite con cortisonici o ciclosporina, ma in alcuni casi è necessaria la rimozione dell’impianto”.



da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: