I danni dell’acqua clorata

Non si può stare tranquilli neanche in piscina. L’Università dell’Illinos ha scoperto che le sostanze che vengono usate per eliminare i microbi dall’acqua reagiscono con le creme solari e la pelle per creare dei “veleni” in grado di mutare alcuni geni. Sono stati analizzati i campioni di acqua potabile e di acqua prelevata da piscine in cui erano stati usati diversi tipi di disinfezione, trovando che i secondi danneggiano il Dna delle cellule, un processo che può portare ad asma, accelerare l’invecchiamento e causare alcuni tipi di cancro. A quanto pare lo studio dimostra che bisogna fare attenzione ai disinfettanti scelti per le piscine. I dati suggeriscono di evitare agenti che contengono bromo, mentre il metodo migliore sembra essere il trattamento con raggi UV seguito dall’uso del cloro.

Stavo per scrivervi che questa ricerca mi sembrava decisamente esagerata e che ci sono agenti cancerogeni ben peggiori nella vita di tutti i giorni, quando ho scoperto un’altra impressionante ricerca sui danni dell’acqua clorata.

Eccola: http://www.whale.to/a/hatt.html



da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: