Posts Tagged 'artrite'



Artrite: l’«odore» di basilico riduce il dolore

BasilicoOttimo in cucina, efficace contro le infiammazioni: il basilico potrebbe essere utilizzato per combattere l’artrite. È quanto emerge dallo studio presentato in occasione della British Pharmaceutical Conference tenutasi a Manchester dai ricercatori del Poona College of Pharmacy di Pune, in India, secondo cui la pianta avrebbe proprietà antinfiammatorie.

Gli studiosi hanno analizzato le caratteristiche di due varietà di basilico, l’Ocimum americanum e l’Ocimum tenuiflorum, scoprendo che entrambe sarebbero in grado di alleviare il dolore articolare fino al 73% nel giro di 24 ore.

“Abbiamo scoperto – spiega Vaibhav Shinde, ricercatore del Poona College of Pharmacy – che entrambe le piante possiedono proprietà antinfiammatorie paragonabili a quelle di alcuni farmaci utilizzati per la cura dell’artrite, ma a differenza di questi, il basilico non provoca effetti indesiderati, come l`infiammazione gastro-intestinale e il bruciore addominale”.

Secondo i ricercatori l’effetto antinfiammatorio sarebbe dovuto all’eugenolo, l’elemento che conferisce al basilico il suo aroma caratteristico. “Tuttavia – specifica l’esperto -, altre molecole potrebbero essere coinvolte. Il nostro obiettivo è scoprire con certezza quali siano, al fine di poterle utilizzare per la realizzazione di nuovi farmaci anti-artrite”.

Segnala questo post su Facebook

Annunci

Curare le malattie gengivali riduce i sintomi dell’artrite.

Esiste uno stretto legame fra piorrea e artrite.

piorrea dentale

Un team di ricercatori americani ha scoperto che curare le malattie gengivali riduce decisamente i sintomi dolorosi provocati dall’artrite. Lo studio, pubblicato sul ‘Journal of Periodontology’, e’ stato condotto dai ricercatori della Case Western Reserve University School of Dentale Medicine e dell’University Hospital di Cleveland su un piccolo gruppo di 40 pazienti con una forma grave di artrite reumatoide. Tutti soffrivano anche di parodontite media o grave, una patologia spesso associata all’artrite reumatoide. I ricercatori hanno diviso i pazienti in quattro gruppi, di cui due sono stati trattati con una terapia a base di un farmaco biologico anti-Tnf (tumor necrosis factor). Inoltre alcuni pazienti hanno ricevuto un trattamento standard non chirurgico per curare la parodontite, rimuovendo infezione e infiammazione gengivale, un terzo gruppo ha ricevuto solo le cure dentali e l’ultimo non ha fatto nulla di particolare per tutta le sei settimane di durata della sperimentazione. Alla fine dello studio i ricercatori hanno visto che i pazienti che avevano ricevuto le cure dentali hanno visto migliorare i sintomi dell’artrite, quali dolore, rigidità e gonfiore alle articolazioni. I benefici maggiori sono stati sperimentati da chi aveva abbinato le cure gengivali al farmaco. Per questo motivo i ricercatori invitano i reumatologi a incoraggiare i pazienti a non sottovalutare il legame tra piorrea e artrite.

Artrite Reumatoide: in aumento tra le donne

Dopo che per alcuni decenni l`incidenza dell`artrite reumatoide è stata in costante declino, adesso sembra sia tornata a crescere. Ma soltanto tra le donne. È quanto emerge dallo studio presentato durante la conferenza annuale della American College of Rheumatology e dell`Association of Rheumatology Health Professionals dai ricercatori della Mayo Clinic di Rochester, che hanno rilevato un sostanziale aumento dei casi di Artrite Reumatoide tra le donne. La malattia è una forma di artrite infiammatoria innescata dal sistema immunitario, che colpisce le articolazioni di mani e piedi, causando dolore, rigidità delle articolazioni, gonfiore e limitazioni dei movimenti. “Per anni l`incidenza della malattia era costantemente diminuita” sostiene Hilal Maradit-Kremers, MD, professore associato di epidemiologia che ha presieduto la ricerca, “ma a partire dal 1990 la situazione pare essere cambiata“.  I ricercatori hanno monitorato 350 pazienti adulti, in media di 56 anni di età, della Contea di Olmsted, di cui il 69% erano donne. I risultati hanno evidenziato la presenza di 54 casi di artrite reumatoide ogni 100 mila donne rispetto a 36 casi di un decennio fa. Invece la percentuale di uomini, circa 29 ogni 100 mila, è rimasta invariata. Il tasso della patologia nella popolazione globale è inoltre cresciuta dallo 0,85% allo 0,95% nel giro di dieci anni. “Il motivo di questo aumento non è chiaro – spiega Kremers – ma i fattori ambientali o ormonali potrebbero svolgere un ruolo importante nella crescita della malattia tra le donne”. Secondo i ricercatori i risultati dello studio evidenziano la necessità di trovare una diagnosi precoce della patologia. Nel frattempo, suggeriscono a medici e pazienti di “prestare attenzione ai sintomi: rigidità mattutina che può persistere da un paio d`ore fino all`intera giornata, perdita di energia, mancanza di appetito, e presenza dei cosiddetti “noduli reumatoidi“, grumi che si creano sotto la pelle di gomito e mani“.

 

 

 

 Consulta il nostro Reumatologo al n. 0923714660


da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line
Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: