Posts Tagged 'Cancro della pelle'

Ombre su unghie perfette, con ricostruzione rischi cancro pelle

Ombre sulle unghie perfette, irrinunciabili alleate di bellezza. Sotto accusa le lampade Uv utilizzate per la loro ricostruzione: dopo aver applicato il gel, in migliaia di saloni di bellezza, ma anche nelle case per le amanti del ‘fai-da-te’, le mani finiscono sotto questi marchingegni per fissare il prodotto applicato e decorazioni come brillantini, strass o perline. Ma in Gran Bretagna è scattato l’allarme, dopo due casi di cancro alla pelle in donne che si erano sottoposte a questi trattamenti per conquistare unghie invidiabili. E i dermatologi dell’Università del Texas chiedono di fare ricerche approfondite per accertare la sicurezza o stanare i possibili pericoli che possono nascondersi dietro le lampade ‘fissa unghia’. Invitando le donne che si sottopongono a questi trattamenti a tenere alta la guardia.

I raggi che queste lampade emettono, infatti – per la modica cifra di circa 45 euro – potrebbero danneggiare le cellule della pelle, aprendo la strada alla neoplasia. I due casi britannici che hanno fatto scattare l’allarme, riporta il ‘Daily Mail’, riguardano una donna di 48 anni che ha sviluppato il cancro alla pelle della mano destra dopo essersi sottoposta alla ricostruzione delle unghie per ben otto volte l’anno, e una donna 55enne che ha dovuto fare i conti con il tumore dopo aver usato lampade per le unghie due volte al mese per 15 anni. In entrambi i casi, si tratta di un carcinoma squamoso delle cellule, un tipo di cancro della pelle meno dannoso rispetto al melanoma maligno.

Fonte Adnkronos Salute

Lampade solari killer: prima causa di melanoma per le donne under 30

Tintarella killer: sotto accusa da parte del Cancer Research Center della Gran Bretagna l’ossessione per l’abbronzatura a tutti i costi e le docce solari, responsabili del cancro alla pelle che, tra le ragazze tra i 20 e i 29 anni, causa più vittime del tumore al collo dell’utero. 

La mania di mantenere un innaturale colorito estivo anche durante i mesi invernali facendo ricorso a cabine solari e lampade a raggi ultravioletti rischia di assumere, secondo gli esperti, le dimensioni di una vera e propria malattia psichica, la tanoressia [*]. Giovani e giovanissime sembrano infatti non ascoltare i ripetuti allarmi di dermatologi e oncologi: la tintarella artificiale è una delle cause scatenanti del melanoma, un tumore con un’incidenza, tra le under 30, del 30% in più rispetto al cancro al seno.

 

La pelle abbronzata sembra quasi un must da difendere dai ripetuti attacchi di medici ed esperti: bando alle creme protettive e agli schermi totali, l’obiettivo primo è raggiungere l’agognato colorito il prima possibile con lozioni che addirittura funzionano da intensificatori della tintarella. In realtà, spiegano i ricercatori, per prevenire il melanoma docce e cabine solari non sono luoghi da evitare in assoluto: basterebbe proteggersi dalla sovraesposizione dei raggi artificiali, che possono arrivare a essere anche 10 volte più potenti di quelli del sole di mezzogiorno, e di conseguenza molto più pericolosi.

 

Visite dermatologiche cautelative, centri estetici con apparecchiature di ultima generazione, creme prottetive adatte al proprio fenotipo: sono questi i consigli dei medici per prevenire le malattie della pelle legate all’iperesposizione alla tintarella. Oppure, evitare lampade e lettini e godersi una giornata di sole all’aria aperta, sempre senza dimenticare di proteggere la pelle con filtri adatti alla propria cute e alla stagione.

 

fonte SALUTE24.it

 

[*] La tanoressia è l’ossessione da abbronzatura: chi ha questo disturbo non può fare a meno di pensare alla propria pelle e al suo colore, e si sente a suo agio solo quando la “tintarella” è perfetta. Non appena l’abbronzatura sbiadisce, si precipita a prendere il sole, se la stagione lo permette, o altrimenti corre al primo solarium disponibile. Per ottenere un effetto abbronzante più rapido molti individui che hanno questo disturbo tendono a esporsi al sole – o alle lampade – privi di ogni protezione. I sintomi sono simili a una vera e propria dipendenza: l’impossibilità di abbronzarsi, in alcuni soggetti, induce a comportamenti simili all’astinenza da alcol e droga.

chiama galenosalute!

 


da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: