Posts Tagged 'donne'

Sesso lui, parole lei uomini e donne diversi anche quando sognano

Gli uomini e le donne sono uguali? Neanche per sogno. Maschi e femmine hanno comportamenti e pensieri diversi anche quando dormono: nei primi sono più frequenti “azioni” e sogni di stampo erotico, meno diffusi nelle seconde, che parlano, piangono e sorridono più spesso.  Durante la notte non solo si sogna, ma si compiono vere e proprie azioni che rispecchiano quelle oniriche: ad esempio risvegliarsi eccitati dopo un sogno erotico o accorgersi di aver sorriso nel sonno.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Sleep, ha notato che tra i “comportamenti-tipo”, il più frequente è la paura (il 93% degli intervistati l`ha avvertita, al risveglio, perlomeno “raramente” durante l`anno); seguono comportamenti erotici (il 78% ha dichiarato di essersi risvegliato da un sogno erotico sessualmente eccitato); il 72% si è svegliato felice scoprendo di aver effettivamente sorriso nel sonno; altri quattro comportamenti sono stati segnalati da almeno il 50% degli intervistati: parlare, piangere, arrabbiarsi (fino a tirare pugni e calci), e altri movimenti (come ad esempio salutare).

I sogni come la realtà: le ragioni per ricordarli. Guarda la fotogallery

Comportamenti del genenere sono molto più frequenti di quanto non si pensi: la ricerca ha infatti accertato che in condizioni normali essi vengono ricordati solo in un terzo dei casi, ma se rievocati da un`adeguata stimolazione tornano in mente al 98,2% degli intervistati.    

Fonte SALUTE24.it 

Annunci

LE DONNE ISTRUITE VIVONO DI PIU’

donna al telefonoDonne istruite: segreto di lunga vita per se stesse e per il proprio compagno, secondo quanto suggerisce una ricerca svedese. L’uomo ha un rischio di morire in eta’ relativamente giovane del 25% maggiore se la sua partner ha solo un’istruzione a livello scolastico anziche’ la laurea. Secondo gli autori, il motivo potrebbe essere che le donne con un alto livello di istruzione sono piu’ abili nel cogliere i vari segnali sullo stato di salute proprio e dei familiari. La scoperta si basa sullo studio di 1,5 milioni di svedesi in eta’ lavorativa, dai 30 ai 59 anni. Secondo i ricercatori, anche gli uomini influenzano l’aspettativa di vita della loro compagna, ma non in base al livello di istruzione bensi’ allo status sociale e al reddito, come si legge sulla rivista Epidemiology and Community Healthcare. I ricercatori hanno studiato i dati del censimento svedese del 1990 e raccolto informazioni sulle cause di morte per chi e’ deceduto nel corso dello studio. I risultati indicano che lo status sociale e l’istruzione della donna sono piu’ importanti per l’aspettativa di vita di un uomo del suo stesso livello di istruzione. L’istruzione di una donna influisce anche sulla sua stessa mortalita’: chi ha solo un diploma ha un rischio del 53% maggiore di morire giovane rispetto a chi ha la laurea. “L’istruzione influisce molto sull’aspettativa di vita sia direttamente che indirettamente tramite il tipo di occupazione che si raggiunge e il reddito“, scrivono gli autori. Secondo il dottor Robert Erikson, che ha coordinato la ricerca, “le donne tradizionalmente si occupano di piu’ della casa rispetto agli uomini e, di conseguenza, la loro istruzione puo’ essere piu’ importante per lo stile di vita della famiglia, ad esempio nel guidare l’alimentazione o nel programmare le visite mediche”.

Pillola della salute: un orgasmo al giorno rende più sane e più belle

piediUn orgasmo al giorno toglie il medico di torno: questo il risultato di una ricerca al femminile, condotta nell’ambito degli studi australiani del Women’s Health Programme e pubblicata sul Journal of Sexual Medicine.

Analizzando la vita sessuale di 300 donne tra i 20 e i 65 anni, gli esperti hanno scoperto quello che in molti già sospettavano: fare sesso spesso rende le esponenti del gentil sesso più vitali e dona loro una più rosea visione del mondo rispetto alle signore che invece hanno rapporti sessuali in media solo due volte al mese.

E come suggerisce il buon senso, non conta solo la quantità ma anche la qualità: i ricercatori hanno infatti concluso che è il raggiungimento dell’orgasmo a migliorare l’umore e a regalare un piacevole senso di benessere. Tra le intervistate è emerso però che la frequenza di “incontri bollenti” non garantisce la soddisfazione sotto le lenzuola e che spesso le signore si trovano ad avere una regolare attività sessuale solo per rispetto delle “abitudini” e delle aspettative del partner.

“I risultati del nostro studio – afferma Sonia Davison, coordinatrice dei lavori – evidenziano l’importanza di considerare la vita sessuale femminile come una parte integrante del complessivo stato di salute delle donne”. I dubbi persistono, precisa però la ricercatrice, sul piano interpretativo: viene prima il benessere psicofisico o la soddisfazione a letto? In ogni caso,  la vecchia scusa del mal di testa non regge più.


da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line
Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: