Posts Tagged 'fertilità'

Le banane per curare i problemi di fertilità

Se gli uomini soffrono di problemi di fertilità dovrebbero provare a mangiare banane regolarmente. Un medico urologo di Singapore ha scoperto che la fertilità può aumentare mangiando banane ogni 3 giorni. Le banane contengono magnesio, vitamina A, B1, C e proteine, aminoacido L-arginina e L-carnitina, tutte sostanze che possono migliorare e stimolare la produzione di spermatozoi. Ovviamente non è l’unico alimento con queste proprietà. Utili possono essere anche cereali, verdure a foglie verdi, piselli, carne senza grasso (filetto) per il suo contenuto in zinco, e le fonti di vitamina D del latte e salmone. Se poi a questa terapia si aggiunge quella di non bere alcolici, fumare, niente stress, niente docce con acqua calda e poche saune si aumenterà ancora di più la possibilità di diventare papà.

Scoperto il gene della fertilità e dell’appetito

Il solido rapporto tra il cibo e la riproduzione, e ovviamente lo stato di nutrizione, viene chiarito e ancora una volta confermato attraverso uno studio condotto dal Salk Institute californiano. Il risultato di questo studio condotto su topi mette in evidenza il ruolo della leptina, ormone coinvolto nel peso e del gene TORC1 implicato nell’appetito e nella fertilità. Il Gene Torc1 funzionerebbe come un interruttore capace di spegnersi quando c’è mancanza di appetito e malnutrizione, questo meccanismo infatti regola la riproduzione impedendo che avvenga il concepimento quando non ci sono sostentamenti per il piccolo nascituro. Sembrerebbero inoltre implicati anche altri due geni Cart e Kiss1, rispettivamente deputati alla fame e alla riproduzione. La scoperta pubblicata su Nature Medicine, una volta confermata sull’uomo, sembra molto interessante per la possibile introduzione di un farmaco capace di intervenire su questo gene responsabile dell’obesità e della fertilità.


Fertilità maschile: «chiave» genetica per attivare la fecondazione

dnaIl successo della fecondazione dipende dalla giusta “chiave” genetica. È quanto emerge dallo studio pubblicato su Genome Research dai ricercatori dell’Università di Leeds, in Gran Bretagna, secondo cui il Dna degli spermatozoi sarebbe dotato di una “firma” che può essere riconosciuta solo da ovuli della stessa specie, e che, attraverso la fecondazione, garantirebbe lo sviluppo di una determinata identità genetica. “Abbiamo scoperto una ‘firma’ nel Dna degli spermatozoi – spiega David Iles, uno degli autori della ricerca – che potrebbe essere essenziale per il successo della fecondazione di un ovulo e per lo sviluppo dell`embrione. Riteniamo che la sua origine possa essere antica e potrebbe aver giocato un ruolo importante per l’evoluzione umana”. Dalla ricerca, condotta su un gruppo di campioni umani a appartenenti ai topi, è infatti emersa l’esistenza di una “chiave” genetica che avrebbe diverse implicazioni: da un lato spiegherebbe come le varie specie si evolvano e mantengono la propria identità, dall`altro chiarirebbe anche il motivo per cui alcuni uomini – peraltro sani – producano spermatozoi sterili. “Senza tale elemento – continua lo specialista -, la fecondazione risulterebbe o impossibile o anomala: questo ci fa ritenere che possa trattarsi del fattore responsabile dell’infertilità maschile”.

Fertilità a rischio per uomini obesi o diabetici.

Sono ridotte al lumicino le speranze di diventare papà se l’aspirante genitore deve fare i conti con i chili di troppo o il diabete. Due studi presentati a Barcellona, dove è in corso il 24esimo congresso della Società europea di riproduzione umana ed embriologia (Eshre), mettono l’accento sui rischi per la fertilità maschile provocati dall’eccesso di zuccheri e dall’obesità. “Gli uomi obesi – chiarisce Ghiyath Shayeb, dell’università di Aberdeen – se vogliono tenere in braccio il proprio bambino devono prima mettersi in testa di perdere peso, perchè tanti più sono i chili che devono portarsi dietro – aggiunge – minore sarà la quantità e la qualità di liquido seminale prodotto e alta la percentuale di anomalie negli spermatozoi”.

Le conclusioni dello studio scozzese sono suffragate dall’analisi dei dati raccolti tra 5.316 uomini che si erano rivolti in precedenza a centri per la fecondazione assistita. Di questi 2.037 hanno fornito tutte le informazioni personali, comprese quelle sul proprio indice di massa corporea. Quindi, gli scienziati hanno diviso gli aspiranti papà in quattro gruppi, da quelli sottopeso a quelli fortemente sovrappeso. E dopo aver standardizzando i dati ‘depurandoli’ dagli altri possibili fattori che incidono sulla fertilità – come il fumo, l’abitudine all’alcol, l’età o il tempo di astinenza prima del prelievo del liquido seminale – hanno scoperto il ruolo del peso nel determinare la qualità dello sperma. “Gli uomini appartenenti al gruppo delineato dai parametri di peso normale – rivela Shayeb – sono risultati quelli con la maggiore quantità di seme, e di qualità nella norma”. Il secondo studio, della Queen’s University di Belfast rivela invece come “il diabete daneggi il Dna dello sperma. Tanto che – spiega Con Mallidis – l’aumento del numero dei diabetici in eta’ giovanile coincide con il problema dell’infertilità maschile in ascesa”.

Lo scienziato spiega che i danni prodotti dall’eccessiva presenza di zuccheri nell’organismo si riflettono a livello molecolare. Studiando campioni di sperma prelevato a uomini sottoposti a insulinoterapia, infatti, Mallidis ha scoperto che “all’esame con il microscopio le differenze tra uomini diabetici e sani sono lievi, ma se si analizza il Dna il quadro diventa un altro, con numerose anomalie proprio nel sistema di ‘riparazione’ del codice genetico, dunque del Rna. Soprattutto si osserva una diminuzione di una proteina responsabile della produzione della sperminina e spermidina, che regolano la crescita delle cellule e stabilizzano il Dna. E allo stesso tempo aumentano invece i livelli di un composto, nel tratto riproduttivo maschile, legato alla presenza degli zuccheri e in grado di daneggiare il Dna”, conclude lo scienziato.

Barcellona, 9 lug. (Adnkronos Salute)


da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: