Posts Tagged 'inappetenza'

Gli agrumi attivano le difese e contrastano l’invecchiamento

Le innumerevoli proprietà degli agrumi | Gli agrumi sono i frutti di un gruppo di piante sempreverdi del genere Citrus, il cui nome deriva dal loro sapore ‘agro’. Sono frutti particolarmente ricchi di acidi organici, soprattutto di acido citrico (fino al 6% nei limoni); oltre alla vitamina C, presente nella misura di circa 50 mg per 100 g, contengono anche retinolo equivalenti (che nell’organismo si trasformano in vitamina A), e le vitamine B1, B2, B3. Seguici e scopri le loro innumerevoli proprietà… 

Dal limone al chinotto: usali così | Formati da una bacca ovale o tondeggiante chiamata esperidio, gli agrumi principali sono il limone, la limetta, l’arancia, il cedro, il bergamotto, il mandarino e i suoi ibridi (per esempio la clementina, il mapo, il mandarancio), il pompelmo, il chinotto; si consumano al naturale da soli o in macedonia, in spremute, come condimento, per la preparazione di dolci. Dalla polpa e dalla buccia si ottengono marmellate, canditi, liquori (Mandarinetto, Grand Marnier, Aurum ecc.). Se adoperate la buccia come ingrediente dei vostri piatti, scegliete agrumi rigorosamente biologici, perché è proprio nella loro scorza che si accumula la gran parte delle sostanze tossiche usate per la coltivazione. 

Buoni rimedi per i disturbi da raffreddamento e non solo… | Sono particolarmente indicati per prevenire e trattare raffreddori e influenza, stomatiti, gengiviti, malattie infettive e da carenza di vitamina A e C. I mandarini e le clementine, in particolare, sono calmanti e dissetanti, utile in caso di fragilità capillare, insonnia, inappetenza. La scorza ha proprietà amaro-toniche; poiché contiene limonene e antiossidante e protegge dall’azione dei radicali liberi. Questi due agrumi contengono anche una quantità apprezzabile di bromo, calmante del sistema nervoso, e di acido folico. 

Il re degli agrumi: il limone | Frutto di un piccolo albero sempreverde originario dell’India settentrionale, il limone è uno degli agrumi più coltivati. La buccia è più o meno spessa, di colore giallo o verdino; la polpa è suddivisa in numerosi spicchi ricchi di succo fortemente acidulo. Contiene acido citrico, vitamine del gruppo B, C (in elevata quantità) e P, pochi sali minerali; tra tutti gli agrumi è quello con il più basso contenuto di zuccheri (2,3%). La buccia contiene vitamina A (assente nella polpa), cumarine, flavonoidi, olio essenziale. 

In cucina | Se ne utilizza il succo per evitare l’annerimento di molti ortaggi e come condimento, in alternativa all’aceto, in vinaigrette, marinate e salse. Sia il succo sia la buccia  sono impiegati nella preparazione di zuppe, brodi, risotti, limonate, dolci, gelatine, canditi, marmellate, liquori, cocktail e aperitivi. 

Perché ti fa bene | Il consumo regolare del succo di limone abbassa il livello di zuccheri nel sangue, inoltre è antisettico, battericida, diuretico, astringente, dissetante, tonico del sistema nervoso; grazie al suo contenuto di vitamina C rafforza il sistema immunitario, combatte il raffreddore, il mal di gola e la bronchite e favorisce l’assimilazione del ferro; l’acido citrico presente nel succo di limone stimola la digestione. È utile anche in caso di uricemia e gotta, artrite, reumatismi, arteriosclerosi, obesità, anemia, ipertensione, varici, flebiti, afte, stomatiti, tonsilliti.

Annunci

L’incubo del lunedì mattina: consigli per l’inizio di una nuova settimana in ufficio

E adesso alzi la mano chi, di lunedì mattina alle 7, magari quando fuori piove e cominciano ad avvertirsi i primi freddi, è in grado di trovare le forze per trascinarsi fuori dal letto ed iniziare una nuova settimana di lavoro. E’ un dato di fatto: il lunedì mattina, il rientro nella routine settimanale appare assai faticoso, il pensiero di tutti gli impegni che ci attendono, ci buttano letteralmente a terra ed il confronto con il relax ed il divertimento del weekend, di certo non sembra darci un mano. Lo stato di malessere fisico e mentale, che ci assale allo scoccare del primo giorno della settimana, è così comune da dare origine ad un vera e propria “sindrome del lunedì mattina“, studiata da specialisti della salute, ma anche da esperti del mondo del lavoro, con l’obiettivo principale di alleviarne i disturbi e migliorare il benessere durante le ore di lavoro.

I motivi che ci buttano a terra

Quali sono i sintomi più comuni di tale sindrome e quali sono le cause che più frequentemente la scatenano?

I sintomi, ahimè, sono tristemente conosciuti ai più: sonnolenza, cefalea, difficoltà di concentrazione, irritabilità e malumore, disturbi intestinali, inappetenza, sono i segnali comuni. A volte compaiono sporadicamente, altre volte, invece, sono ripetuti e particolarmente intensi, soprattutto durante il cambio di stagione o nei periodi di maggior stress ed affaticamento.

Secondo gli studi compiuti in Inghilterra, tra le cause scatenanti della condizione di malessere vanno senza dubbio citate, le differenti abitudini di vita e l’alternanza dei nostri bioritmi tra settimana ordinaria e weekend, la tendenza a trasgredire, facendo le ore piccole durante il fine settimana, l’abitudine mentale che ci porta a considerare globalmente, proprio di lunedì, tutti gli impegni e le attività della settimana.

Secondo le ricerche pare inoltre che la sindrome ci assalga già dalla domenica sera, causando senso di disagio, malessere e perturbando anche il nostro riposo notturno; secondo il 60% degli intervistati non ci sono dubbi: il sonno peggiore appartiene alla domenica notte, mentre il sonno più pacifico e rigenerante apparterrebbe al venerdì notte, quando si allentano le tensioni lavorative di tutta le settimana e mentalmente ci si predispone al relax del weekend.

I trucchi per alzarci più volentieri

1. Gli esperti di psicologia del lavoro, sostengono che per superare la “sindrome del lunedì mattina” bisogna elaborare una vera e propria strategia. Il rapporto con il nostro lavoro, un po’ come una relazione di coppia, deve essere costantemente ravvivato, reso piacevole e stimolante, così da affrontare ogni rientro settimanale nella maniera più serena possibile. E’ necessario capire quali sono le cose del nostro lavoro che ci piacciono di più, stare a contatto con le persone a noi più congeniali, o che riteniamo più stimolanti e darsi, ad ogni nuovo inizio settimana, un valido obiettivo, che dobbiamo impegnarci a raggiungere allo scadere del venerdì.

2. Evitiamo di fare le ore piccole la domenica sera: per affrontare al meglio tutti gli impegni della settimana, occorre riposare al meglio, almeno 8 ore, per svegliarsi in forma e carichi di tutte le energie necessarie.

3. Dedichiamo, almeno 20 minuti, (che vanno calcolati sul nostro orario di sveglia) ad un colazione ricca e piacevole. Anche se ci sembrerà di sacrificare tempo prezioso al nostro sonno, questa piccola coccola al mattino aiuta corpo e mente a risvegliarsi lentamente, appagando i nostri sensi e contribuendo a ritrovare il sorriso giusto per affrontare il rientro in ufficio.

4. Evitiamo di pensare agli impegni della settimana, cercando di sbrigarli tutti contemporaneamente; ci ritroveremo presto afflitti da un senso crescente di claustrofobia ed impotenza. Meglio organizzare la nostra agenda, suddividendo gli impegni nel corso dei giorni, in base alle nostre possibilità e, perchè no, in base al nostro umore.

5. Cerchiamo di fare un po’ di attività fisica. Anche se ci sentiamo più pigri e stanchi del solito, lo sport aiuta a ritrovare più in fretta il nostro livello di attivismo consueto ed è, inoltre, un ottimo mezzo per ritrovare motivazione personale ed entusiasmo.

6. Infine, cercate di concentrare proprio nel lunedì, il giorno più odiato della settimana, le attività che più vi soddisfano.

Al vostro risveglio fate una bella doccia, accompagnati dalla vostra musica preferita e da qualche esercizio di stretching; concedetevi una pausa caffè con la vostra amica, per due chiacchiere in relax; a sera, optate per un bella passeggiata, oppure un bel film accompagnato da qualche cioccolatino extra, che vi aiuterà a rilassarvi ed addolcirà il rientro alla dura settimana lavorativa.


da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line
Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: