Posts Tagged 'patologie cardiovascolari'

Insonnia e ipertensione: quando dormire poco fa male al cuore

Insonni cronici, e per giunta ipertesi. Dormire poco e male farebbe aumentare il rischio di ipertensione: a dimostrarlo è una ricerca americana pubblicata sulla rivista Sleep. Tra i soggetti che si sono sottoposti ai test – 1.741 tra uomini e donne di un’età media di 49 anni che hanno trascorso una notte presso il laboratorio del sonno e hanno risposto a un questionario sulla loro qualità del riposo – è stato riscontrato un costante legame tra insonnia cronica e alti valori di pressione arteriosa: studi precedenti avevano infatti dimostrato che una breve durata del sonno è associata all’ipersecrezione di cortisolo e all’aumento della frequenza del battito cardiaco, condizioni che possono condurre all’insorgenza di disturbi cardiovascolari. “Per anni siamo stati a conoscenza del fatto che gli insonni corrono alti rischi per quanto riguarda depressione e altri disordini psichiatrici – afferma Alexandros N. Vgontzas, coordinatore della ricerca – e adesso stiamo approfondendo i legami con altre complicazioni legate alle patologie cardiovascolari”. Si tratta di una correlazione non misurabile, per il momento, per cui sono previste ulteriori ricerche. Dormire almeno sei ore per notte, quindi, è il consiglio dei medici, per garantire all’organismo il giusto riposo e prevenire una serie di disturbi, tra i quali anche l’obesità e il diabete, correlati all’abitudine a trascorrere le notti in bianco.

fonte SALUTE24.it

Annunci

Arriva la polipillola: 5 medicine in 1 per salvare il cuore

pilloleUna pillola magica e rivoluzionaria che racchiude tutti i farmaci necessari contro le patologie cardiovascolari e quindi potenzialmente in grado di salvare migliaia di vite. Cinque medicine in una, pochi centesimi e la possibilità di intervenire su una delle cause di morte più diffuse: questi i termini con cui nel corso dell`incontro annuale dell`American College of Cardiology è stata presentata la pillola “polivalente”. 

5 in 1 – Si tratta di un cocktail farmacologico a base di acido acetilsalicilico (in pratica, il principio attivo dell`aspirina), per rendere il sangue più fluido, statina, un composto che serve a inibire la sintesi del colesterolo, e tre principi attivi che servono per abbassare la pressione arteriosa, un Ace-inibitore, un Beta-bloccante e un diuretico. 

La ricerca – I test hanno coinvolto 2.053 adulti tra i 45 e gli 80 anni, soggetti sani ma con a carico uno solo tra i fattori di rischio, quindi ad esempio ipertesi o forti fumatori. Gli esiti dell`assunzione dei singoli farmaci e della mega-pillola sono risultati gli stessi: i livelli di pressione arteriosa e di colesterolo si sono abbassati e non sono stati riscontrati nuovi effetti collaterali. 

Un farmaco per tutti? –  Una medicina che potrebbe essere prescritta a tutti gli uomini sopra i 50 anni e le donne sopra i 60, senza che esistano pregresse condizioni di rischio: a dieci anni dall`inizio delle sperimentazioni, i ricercatori annunciano che servono almeno altri 5 anni perché la pillola delle meraviglie sia effettivamente disponibile sul mercato, anche se il basso costo delle capsule non è un incentivo per le case farmaceutiche che finanziano le ricerche. 

Lo stile di vita prima di tutto – Il nuovo farmaco non deve però far distogliere l`attenzione dal ruolo della prevenzione: un`alimentazione sana, fare regolare attività fisica, non fumare sono i primi e più importanti passi da compiere per combattere le malattie cardiovascolari.

fonte SALUTE24.it


da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line
Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: