Posts Tagged 'peso corporeo'

OBESITA’: BIOMARCATORI PER DIETE PERSONALIZZATE

Una banca di biomarcatori, geni e proteine, in grado di predire la risposta di una persona obesa a una dieta specifica. E’ al lavoro un gruppo di ricercatori dell’Universita’ di Navarra, coordinati da Estibaliz Goyenechea Soto, una scienziata della Scuola di Farmacia dello stesso ateneo spagnolo. I ricercatori hanno dimostrato che la presenza massiccia di grasso corporeo, e quindi di livelli piu’ elevati di sostanze infiammatorie nel sangue, impedisce la perdita o il mantenimento del peso corporeo. Lo studio ha esaminato come la genetica personale dei pazienti obesi possa aiutare od ostacolare la perdita di peso. Alcune persone in sovrappeso od obese hanno geni mutati o alterati che, inizialmente, rendono difficile perdere peso e poi rendono piu’ facile riacquistare i chili persi in sei mesi o in un anno. Lo stesso problema si verifica nei pazienti che hanno livelli piu’ elevati di sostanze infiammatorie nel loro sangue. Questa predisposizione genetica, insieme a fattori esterni e personali (come inadeguate abitudini alimentari o inattivita’ fisica), predispone i pazienti all’obesita’ e alle complicazioni che ne derivano (diabete, ipercolesterolemia e ipertensione arteriosa) che a loro volta aumentano il rischio cardiovascolare. Lo studio ha fornito nuovi dati sulla genetica e sui biomarcatori plasmatici che predicono la risposta dei pazienti obesi a diete specifiche. L’obiettivo e’ quello di sviluppare strategie terapeutiche personalizzate nel futuro sulla base delle caratteristiche genetiche di ogni persona. Una banca di biomarcatori in grado di predire la risposta di una persona alla perdita di peso potrebbe consentire ai medici di conoscere, con un semplice esame del sangue, come ogni paziente dovrebbe reagire a diversi tipi di intervento nutrizionale. Lo studio ha coinvolto 180 pazienti in sovrappeso od obesi che hanno seguito una dieta ipo-calorica (a basso consumo energetico) per 8 settimane e sono stati valutati dopo sei mesi e di nuovo un anno dopo la fine del l’intervento dietetico.

fonte AGIsalute 

Annunci

Tanto cibo in gravidanza e i teenager ingrassano

gravidanzaAdolescenti obesi o sovrappeso? Potrebbere dipendere dalle mamme che durante la gravidanza, con il pretesto di dover mangiare per due, si lasciano andare a dolci e leccornie. A dire “basta” alle voglie più strampalate della gravidanza da soddisfare in qualunque ora del giorno e della notte, arriva una ricerca della Harvard Medical School, dalla quale è emerso come le madri che mettono su troppi chili nel corso della gravidanza assicurano un peso corporeo eccessivo anche ai propri figli durante l`adolescenza.

I ricercatori americani, sulla base dei sondaggi effettuati su 12 mila adolescenti, hanno infatti rilevato come i figli di donne che in gravidanza avevano preso troppi chili corressero un rischio maggiore del 42% di ammalarsi di obesità tra i 9 e i 14 anni. E questo avveniva, spiegano i ricercatori, indipendentemente da altri fattori come il peso corporeo della donna prima della gravidanza, il reddito familiare o l`istruzione dei genitori.

Studi precedenti avevano collegato l`eccessivo aumento di peso della donna in gravidanza con un rischio maggiore per i figli di diventare obesi nel corso dell’infanzia. La recente scoperta, invece, aggiungerebbe ulteriori evidenze al fatto che l’ambiente in cui il feto cresce non genera solo conseguenze a breve termine, ma anche effetti a lungo termine nella regolazione del peso corporeo. Secondo i ricercatori, infatti, il peso eccessivo della madre incinta influirebbe sullo sviluppo del feto rendendo l’organismo del bambino più suscettibile all’accumulo di peso corporeo.

Il giusto peso per un figlio sano dipende in primo luogo, come suggeriscono gli esperti, da quello della mamma nel periodo precedente alla gravidanza. Il consiglio è quindi quello di affacciarsi alle soglie della gestazione con un peso corporeo nella norma affinché si possano accumulare i chili in più nei limiti raccomandati. Il consiglio dell’Istituto di medicina americano (Iom), a questo proposito, è che il normale aumento di peso corporeo di una donna in gravidanza non superi i 15 chili.

Attenzione, quindi, alle mamme: la qualità e la quantità del cibo consumato nel corso della gravidanza avranno infatti un grande “peso” nella salute del proprio bambino.


da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line
Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: