Posts Tagged 'sesso'



Il sesso del nascituro si scopre a due mesi

fetoSe finora era possibile conoscere il sesso del futuro figlio alla ventesima settimana di gravidanza, grazie all’osservazione con l’ecografia degli organi genitali del feto, da oggi si potrà avere un risultato sicuro già al secondo mese.

E’ sufficiente un semplice prelievo del sangue della mamma per vedere se il nascituro avrà i cromosomi XX oppure XY.
La Fondazione madrilena Jime’nez-Diaz sta commercializzando il test del quale faceva già uso da alcuni anni. La tecnica viene anche utilizzata per scoprire se il feto soffra di qualche patologia come la sindrome di Down e se il gruppo sanguigno di nascituro sara’ Rh positivo o negativo.

“Un anno fa decidemmo di avviare lo studio per sapere se questo metodo poteva essere utilizzato come tecnica diagnostica – ha spiegato Ana Bustante, del laboratorio della Fondazione Jime’nez-Diaz – e il test dava risultati certi al 100 per cento dalla settima settimana di gravidanza”. Dopo essere stato messo a punto il test è stato eseguito su 120 donne incinte ed è risultato molto più affidabile di un’ecografia, inoltre è anche molto meno invasivo degli altri metodi esistenti per verificare il sesso come l’amniocentesi o l’analisi dei villi coriali.
Il costo del test va dai 120 ai 130 euro ed per eseguirlo è necessario rivolgersi ad una clinica ginecologica dove verrà prelevato un campione di sangue. Dopodichè sarà necessario attendere circa 48 ore per ottenere il risultato.

contattaci!  Condividi su Facebook

IN FUTURO SESSO COL VIAGRA SPALMABILE PER LUI

coppiaUn sesso soddisfacente senza preoccupazioni per la salute. Chi soffre di disfunzione erettile ha già imparato a usare pillole come il Viagra: questi farmaci, tuttavia, hanno delle controindicazioni, anche serie, e non possono essere usati da pazienti cardiopatici o con altre patologie.
Altri effetti indesiderati della “pillola dell’amore” blu sono mal di testa forte, visione offuscata e dolori di stomaco. Per ovviare a questi problemi la soluzione potrebbe essere in una crema all’ossido d’azoto, da applicare direttamente sul pene prima di un rapporto: in pratica si tratta di un Viagra spalmabile che non presenta le controindicazioni sistemiche date dal farmaco preso per bocca.
Questa crema appare sicura anche per chi soffre di cuore, ma non vuole rinunciare a soddisfacenti relazioni sessuali. La novità farmacologica è stata testata dagli scienziati dell’Albert Einstein College of Medicine della Yeshiva University di New York, in uno studio pubblicato sul “Journal of Sexual Medicine”.
La ricerca è stata svolta, per ora, soltanto sui topi: i ricercatori avvisano dunque che, per poter utilizzare la nuova pomata in sicurezza sull’uomo, occorrerà attendere ancora 10 anni almeno e una serie di studi allargati su un campione umano di volontari.
Gli studiosi hanno scoperto che i principi attivi dei farmaci per la disfunzione erettile, come il Viagra, il Cialis e loro simili, vengono assorbiti meglio attraverso la pelle grazie all’azione di alcune nanoparticelle, più piccole di un granello di polline. Queste ultime, sperimentate su alcuni topolini di laboratorio, sono riuscite a trasportare negli animali il Cialis e l’ossido nitrico, molecola necessaria alla dilatazione dei vasi sanguigni e, quindi, all’erezione del pene con il riempimento dei corpi cavernosi di sangue. Questi roditori, così trattati, hanno manifestato problemi erettili molto più tardi rispetto a un altro gruppo di cavie, che invece avevano ricevuto nanoparticelle vuote ed erano state utilizzate come gruppo placebo di controllo.
Notevoli i vantaggi anche nei tempi d’azione ridotti dei farmaci per la DE applicati per via topica anziché assunti per via sistemica. Il dott.Kelvin Davies, uno dei coordinatori della ricerca statunitense, ricorda, infatti, che le medicine come il Viagra e il Cialis assunte per bocca impiegano da 30 minuti a un’ora prima di esplicare i loro effetti sul corpo, mentre la pomata “aiuta-erezione” alle nanoparticelle impiega solo pochi minuti per entrare efficacemente in azione.
Davies ricorda, inoltre, che la nuova crema non ha fatto riscontrare nei topi segni d’infiammazione o ipersensibilizzazione locale o altri effetti collaterali indesiderati.

Condividi su Facebook

Sesso: senza condom il benessere è tutto per la mente

CoppiaFare sesso non protetto farebbe bene alla salute mentale: è quanto afferma uno studio condotto dalla West Scotland University di Paisley (Scozia) guidato dallo psicologo Stuart Brody, e che verrà pubblicato sulla rivista specializzata Archives of Sexual Behavior. I risultati sono frutto di un sondaggio sul comportamento sessuale condotto su 99 donne e 111 uomini in Portogallo, che hanno compilato un questionario sull’uso dei contraccettivi: dalle risposte è emerso che i soggetti che avevano rapporti sessuali non protetti erano in grado di affrontare lo stress in modo più maturo e di prendere decisioni in maniera più ferma. Lo studio è costato allo psicologo la critica di molti colleghi, che affermano che sostenere la positività del sesso senza protezioni potrebbe avere ripercussioni gravi sulla salute delle persone. Sebbene Brody ammetta che avere rapporti sessuali non protetti possa portare a situazioni stressanti, come gravidanze indesiderate e malattie sessualmente trasmissibili, lo psicologo rimane fermo nell’affermare che, comunque, avere rapporti sessuali senza preservativo può “rafforzare il benessere mentale“.

Spray all’ossitocina: svelata la chimica dell’attrazione

Non serve né lintervento di Cupido né qualche goccia di Chanel numero 5 per far scattare la scintilla dell`attrazione: si chiama ossitocina ed è lelisir del colpo di fulmine. Una spruzzata di spray a base di “ormone dellamore”, sostengono i ricercatori inglesi, e anche uno sconosciuto sembrerà attraente e assolutamente irresistibile. 

La ricerca – I test, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Hormones and Behavior, sono stati condotti su un campione di 96 tra uomini e donne – alcuni trattati con lossitocina, altri con un placebo – ai quali sono state mostrate una serie di fotografie: i soggetti che avevano sniffato la pozione magica attribuivano punteggi più alti sia in materia di aspetto fisico che di affidabilità ai perfetti sconosciuti visti soltanto in foto. Nessuna differenza tra le due metà del cielo: uomini e donne hanno ceduto in ugual modo al potere di seduzione innescato dallossitocina, indipendentemente anche dallo stato d`animo con cui si sono sottoposti all`esperimento. 

La paura, il freno dellattrazione – La ragione di tale mistero risiede probabilmente nel meccanismo che lossitocina scatena nel cervello umano: l’ormone dell`amore – responsabile delle sensazioni positive legate ad eventi quali il rapporto sessuale, la nascita di un figlio, lallattamento, lorgasmo – fa diminuire lattività cerebrale in una regione, lamigdala, nella quale hanno origine i sentimenti di paura e sfiducia. 

Innamorarsi con uno spray – Meno timori, quindi, e più curiosità grazie ad uno spray che sta comodamente in tasca o in borsetta. Prima di ricorrere alla chimica dei sentimenti, però, i ricercatori suggeriscono di provare con le ormai antiche e sorpassate tecniche di seduzione: un massaggio, una cenetta a lume di candela saranno ancora capaci di farci provare qualche piccola emozione?

 

fonte salute24.it 

 

Infertilità maschile: ecco le cause

Stress, ritmi di vita pressanti e qualità della vita non sana. Sono tutti i fattori che influenzano la salute psicofisica di ogni uomo, ma non soltanto quella. Recenti studi hanno individuato i vari fattori che influenzano la fertilità dell’uomo. Se ne è parlato durante la Settimana dell’Andrologia, che ha riunito gli specialisti della Società Italiana di Andrologia e Medicina della Sessualità (SIAMS) e dell’Accademia Europea di Andrologia. Secondo gli esperti un utilizzo troppo massiccio di antidepressivi può causare infertilità, ma i rischi aumentano se l’uomo è un accanito fumatore. La nicotina avrebbe un effetto dannoso sugli spermatozoi umani, modificandoli e alterandone lo stato. È il risultato di uno studio guidato dal Aldo Calogero dell’Università di Catania: nicotina e monossido di carbonio – e tutte le numerose sostanze che si sprigionano quando si fuma una sigaretta – riducono la rapidità di movimento degli spermatozoi, fino a bloccarla. Lo studio ha preso in esame soggetti sani e non fumatori. Esponendo gli spermatozoi dei soggetti sani a dosi sempre crescenti di condensato di fumo di sigaretta si è osservato che, dopo sole 24 ore, questi risultavano completamente immobili. Anche uno studio dell’Università di Siena lega il fumo ai problemi di infertilità: è stato osservato che pazienti con varicocele (cioè la dilatazione e incontinenza delle vene testicolari) e fumatori hanno spermatozoi meno ‘efficienti’ rispetto a pazienti con la stessa patologia, ma non fumatori. Ma le cause dell’infertilità non finiscono qui. Anche l’ambiente esterno e l’inquinamento influenzano negativamente la salute degli spermatozoi maschili. Le sostanze chimiche presenti in molti dei prodotti che si usano quotidianamente intaccherebbero la virilità – e la fertilità – maschile, poiché alterano il sistema ormonale dell’organismo. E queste sostanze colpirebbero, almeno secondo uno studio francese, la salute degli spermatozoi già in tenera età. Ma l’infertilità ha, molto spesso, anche cause di natura esclusivamente genetica. Secondo la ricerca effettuata dalle Università di Padova e di Messina molti dei bambini nati con il criptorchidismo (la mancata discesa nello scroto di uno o entrambi i testicoli) hanno maggiori possibilità di subire mutazioni genetiche che, a loro volta, sono cause di infertilità. Per informare e comunicare ai più giovani i rischi a cui vanno incontro fumando e seguendo uno stile di vita sregolato, è prevista – a partire dal 2009 – una campagna di sensibilizzazione in tutti gli istituti superiori italiani. L’iniziativa sarà promossa dalla Società Italiana di Andrologia e Medicina della Sessualità e dal Ministero della Salute. L’obiettivo è quello di comunicare ai giovani come prevenire le cause dell’infertilità. È proprio tra i 20 ed i 40 anni che c’è un abbassamento della qualità del liquido seminale, a causa di abitudini alimentari e di vita sbagliate. L’obiettivo? Informare per ridurre il fenomeno.

chiama galenosalute!


da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: