Posts Tagged 'stomatite aftosa'

Zona Franca: Olio essenziale di Tea-Tree

GALENOsalute avvalendosi della collaborazione di Franca Aleo (titolare di Herbora – Marsala) presenta la rubrica settimanale Zona Franca: “l’informazione diventa benessere”, dove fitoterapia ed oligoelementi vengono proposti come base di cure alternative e complementari.

Questa settimana parliamo di “Olio essenziale di Tea-Tree”.

L’olio di Tea Tree o “albero del tè” (nome attribuitogli dal capitano Cook che, sbarcato in Australia, bevve una bevanda a base di foglie di tea tree scambiandola per un infuso di tè) è uno straordinario olio essenziale di origine naturale, con efficacissime proprietà antisettiche, indicato per il trattamento di irritazioni cutanee, punture di insetti, cottature, ulcere del cavo orale, gengiviti, herpes, infezioni vaginali e molteplici altri disturbi. Tale essenza è prodotta per distillazione dalle foglie dell’albero della Melaleuca lternifolia, il cui nome deriva dal greco mèlas -anos, nero e leukòs, bianco, dal contrasto esistente tra le foglie verde scuro, e la corteccia bianca; è una pianta proveniente dall’ Australia, aratterizzata da un alto contenuto di terpinene-4-olo (superiore al 30%) e da un basso contenuto di cineolo (inferiore al 15%), conosciuta già dalle popolazioni aborigene che ne utilizzavano la corteccia, resistente all’acqua, per la fabbricazione di piccole canoe o di utensili. Le sue foglie pungenti venivano messe a macerare in acqua per preparare un rimedio contro la tosse, mal di testa, ferite e lesioni della pelle.

All’olio essenziale di tea tree è stata attribuita una attività antimicrobica ad ampio spettro atta a neutralizzare batteri, funghi e persino virus.

È stata evidenziata, inoltre, anche un’azione immunostimolante ed antinfiammatoria.

Tale olio essenziale di tea tree è un antisettico multiuso, in grado di contrastare molteplici disturbi:

Stomatite aftosa e candidosi del cavo orale

Il tea tree combatte molte infezioni della mucosa orale, tra cui le afte e micosi in genere. Per le infezioni della bocca o della gola si consiglia di eseguire degli   sciacqui con 4-5 gocce di tea tree in un bicchiere di acqua, mescolando bene, oppure prediluire in 20 gocce di propoli o in un po’ di miele.

Mal di gola ed infezioni (ascessi)

L’olio essenziale di tea tree ha proprietà antinfiammatorie ed antivirali. La sua azione espettorante può essere utile per ridurre il muco provocato da bronchite od infezioni dell’apparato respiratorio. Per le infezioni della bocca o della gola si consiglia di eseguire degli sciacqui con 4-5 gocce di tea tree in un bicchiere di acqua, mescolando bene, oppure prediluire in 20 gocce di propoli o in un po’ di miele.

In caso di eczema, problemi della pelle, acne ed ustioni.

Le proprietà disinfettanti dell’essenza possono curare anche le dermatiti, l’herpes, tagli e piaghe infette ed alleviare i dolori delle ustioni. Le proprietà battericide rendono l’olio essenziale di tea tree un ottimo rimedio per i vari tipi di acne. Diluire sempre in modo adeguato l’olio essenziale al momento dell’uso per evitare irritazioni.

Micosi delle unghie

L’essenza è un eccellente funghicida efficace nella cura della Tinea cruris. In questi casi si consiglia di eseguire le applicazioni dell’olio essenziale di tea tree concentrato, due volte al giorno, massaggiando accuratamente per permettere una diffusione e una concentrazione dell’olio efficace a livello tissutale, fino allo sparire dell’infezione.

Fonte Dott.ssa Emilia De Leo is licensed under a http://www.erbeofficinali.org

Che cosa provoca le afte?

Secondo uno studio recente potrebbe essere l’intolleranza al glutine.

stomatite aftosaLa stomatite afosa è un problema molto diffuso di cui non sempre si riesce a capire la causa. Uno studio pubblicato sulla rivista «BMC Gastroenterology» rivela che potrebbe nascondere una malattia celiaca o una predisposizione a svilupparla.

 

Che cos’è la stomatite afosa?
«Si tratta di un’infiammazione della mucosa della bocca che comporta la formazione di piccole ulcere» spiega Giovanni Cammarota, della Divisione di Medicina interna, del Policlinico Gemelli, di Roma. «Inizialmente l’area interessata si arrossa, poi si forma una sorta di bolla e infine un’ulcera che può essere anche molto dolorosa».

Quali le possibili cause?
«Spesso la stomatite è legata alla presenza di germi, conseguenza di una cattiva igiene orale. Questi germi possono prendere il sopravvento sulle difese immunitarie del soggetto per diversi motivi per esempio per colpa dello stress, per una carenza di vitamine del gruppo B. Altre volte la presenza di afte può essere legata a un’alterazione della flora intestinale, o a malattie come la colite ulcerosa, il morbo di Crohn, la celiachia, forse a causa delle carenze vitaminiche e dell’alterazione della risposta immunitaria nei pazienti con intolleranza al glutine.»

Che cosa fare?
«Bisogna chiarire la causa. Se si identifica la celiachia bisogna procedere con la dieta priva degli alimenti contenenti il glutine o se c’è una carenza vitaminica cercare di colmarla. In attesa di scoprire la causa si può ricorrere a diversi rimedi: da colluttori protettivi per l’igiene orale a preparati da utilizzare localmente».

… consulta anche Wikipedia


da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: