Posts Tagged 'tumore pelle'

L’enzima fotoliasi ripara i danni del DNA causati dal sole

 Per la prima volta un team di ricercatori ha visto come funziona un enzima in grado di riparare i danni al Dna causati dal sole. La scoperta, pubblicata online su ‘Nature‘, apre la strada a futuri rimedi contro le scottature, ma anche a nuove terapie per la prevenzione del cancro della pelle.
Il team della Ohio State University (Usa) diretto da Dongping Zhong, descrive come e’ riuscito a osservare il ‘comportamento’ dell’enzima fotoliasi. Iniettando un singolo elettrone e un protone in un filamento di Dna danneggiato le due particelle subatomiche hanno guarito il danno in pochi miliardesimi di secondo. Il team ha sintetizzato del Dna in laboratorio, esponendolo poi alla luce ultravioletta e producendo cosi’ danni simili a quelli dovuti alle scottature, ben noti ai maniaci della tintarella. Poi i ricercatori hanno aggiunto l’enzima e, utilizzando impulsi di luce ultraveloci, hanno scattato una serie di “istantanee” capaci di rivelare come l’enzima ripara il Dna a livello atomico. Questo prezioso enzima è posseduto da tutte le piante e da molti animali, proprio per riparare i gravi danni legati al sole. Solo i mammiferi ne sono privi. Gli esseri umani possiedono alcuni enzimi che possono contrastare i danni da raggi Uv, ma si tratta di particelle meno efficienti. Gli scienziati hanno collegato proprio a un danno cronico da sole alcune mutazioni del Dna che portano a malattie come il cancro della pelle.  

Per approfondimenti 


Melanoma ko con l’estratto di broccoli

Appena qualche giorno fa una ricerca aveva avanzato dubbi sugli effetti preventivi di frutta e verdura nei confronti dei tumori. Ora un nuovo studio si concentra su una particolare neoplasia e afferma che un estratto ricavato dai broccoli è in grado di proteggere l’epidermide dai raggi UV dannosi, riducendo di un quarto le possibilità di sviluppare un melanoma. Lo studio di un gruppo di ricercatori della Johns Hopkins University ha riguardato topi di laboratorio, ai quali è stato somministrato per 13 settimane un estratto di broccoli. I risultati, pubblicati sulla rivista Photochemistry & Photobiological Sciences, mostrano la riduzione del rischio di insorgenza di cancro alla cute del 25 per cento e una diminuzione della massa tumorale addirittura del 70 per cento in quei topi già colpiti da tumore. Nelle 17 settimane precedenti, i topi erano stati sottoposti ai raggi UV ed erano stati poi divisi nei due consueti gruppi; il primo trattato con placebo e l’altro con l’estratto di broccoli. Il potere terapeutico dei broccoli risiederebbe nei glucosinolati, dei composti glucosidici che contengono zolfo e che arricchiscono le verdure della famiglia delle crucifere, ovvero cavoli, cavolfiori e cavoletti di Bruxelles. L’organismo trasforma le sostanze assunte in isotiocianati come il sulforafano, un elemento con proprietà chemopreventive naturali, in grado di interrompere il processo di divisione cellulare. La sostanza ottenuta da questo tipo di verdura si era già segnalata per le sue proprietà nei confronti dell’ipertensione o dell’ulcera causata dall’Helicobacter Pilory. Ora si annunciano studi più approfonditi per confermare o meno l’efficacia dell’estratto sull’uomo, il che potrebbe aprire la strada a una migliore prevenzione e a cure diverse per il melanoma.

Fonte | ITALIAsalute.it


da gennaio 2011 ci trovi su HarDoctor News, il Blog

da gennaio 2011!

Il Meteo a Marsala!

Il Meteo

Bookmark & Share

Condividi con ...

Farmaci a prezzi imbattibili!

Farmacia On Line

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: